Denti mancanti nell’arcata superiore? L’impianto zigomatico può essere la soluzione definitiva?

Per effettuare un impianto dentale convenzionale, in caso di denti mancanti nell’arcata superiore,  è necessaria la presenza di una quota minima di osso mascellare in cui effettuare l’innesto. Nei casi di atrofia di questo osso l’alternativa migliore è rappresentata dall’impianto zigomatico. In pochi giorni infatti, questi impianti permettono l’inserimento di una protesi che va a prendere il posto della dentiera.

Quali sono i vantaggi dell’impianto zigomatico rispetto all’innesto osseo?

L’impianto zigomatico permette di evitare la sostituzione dell’osso mascellare, un intervento con poche probabilità di successo che difficilmente riesce a ristabilire il normale assetto dell’arcata superiore. L’innesto dell’osso ha inoltre tempistiche più dilatate (minimo 6 mesi) ed è abbastanza doloroso e fastidioso. Gli impianti zigomatici invece, andando a stabilirsi direttamente sul processo zigomatico, permettono di intervenire in tempistiche molto ristrette (circa tre giorni) e di evitare gli inconvenienti dovuti alla sostituzione dell’osso. Inoltre questi interventi hanno percentuali di successo nettamente superiori rispetto a quelle della sostituzione dell’osso (98% quelle dell’impianto zigomatico, 62% quelle della sostituzione dell’osso).

E’ possibile quindi ovviare agli inconvenienti dell’assenza dell’osso mascellare in un solo intervento, con tempi molto ridotti e senza i dolori ed i fastidi che altri interventi possono generare. I fastidi ed i dolori del post operatorio sono infatti molto limitati.

Gli impianti zigomatici inoltre, permettono una migliore progettazione dell’impianto, in quanto fin dal primo momento si sa dove andrà ad essere posizionata la protesi ed in quali tempistiche. Purtroppo non tutti i casi sono idonei a questo tipo di trattamento, tuttavia, quando è possibile, l’impianto zigomatico è sempre preferibile ad altri tipi di operazioni, in quanto ha notevoli vantaggi. I pazienti su cui può essere effettuato questo trattamento devono essere in buona salute e preferibilmente non devono essere fumatori.

Considerando i pro ed i contro di questo trattamento, a parità di costo e di condizioni di salute iniziali, l’impianto zigomatico è sempre preferibile alla ricostruzione dell’osso, in quanto implica:

  • perdite di tempo minori
  • minor sofferenze nel post operatorio
  • maggior probabilità di successo
  • minori problemi per coloro che subiscono l’operazione

Lo Studio Degidi di Bologna utilizza l’impianto zigomatico come rivoluzionaria alternativa al trapianto osseo.